Una maggioranza in crisi sotto l’albero di Natale

Una maggioranza in crisi sotto l’albero di Natale

SCARICA QUI L’ARTICOLO.

Gli urbinati sotto l’albero di Natale hanno trovato quest’anno una crisi di maggioranza.

Per prima cosa facciamo i nostri auguri a Vittorio Sgarbi per una pronta guarigione.

Nel tempo in cui Paolo Volponi scrisse Le Cantonate, non si immaginava che i suoi passi potessero essere così attuali. “sfidare [...] la vertigine dell’aquila di pietra sopra l’abisso della punta dei torricini”. Volare in alto significa credere nella forza del proprio coraggio, significa scommettere sul futuro di questa città, delle giovani famiglie che vi abitano, dei figli che verranno. E proprio a loro pensiamo nel nostro impegno civico e politico.

Aldilà dell’aspetto burocratico sul quale anche la valutazione è in divenire (interrogazione parlamentare di Alessia Morani) la situazione politica interna alla maggioranza è in fase di sgretolamento. Il paradosso sta nel fatto che questa città ha un assessore alla cultura come Vittorio Sgarbi MA in una occasione di grande visibilità come il Natale, un altro assessore si prende la briga di installare in Piazza della repubblica una struttura senza consultare Sgarbi e sopratutto la sua competenza nell’ambito (di cui tanto abbiamo bisogno, come già sottolineato più volte). Non si capisce se questo è espressione di poca modestia o totale superficialità.

Dietro l’accusa fatta a chi esprime un giudizio estetico negativo di essere schierato politicamente, c’è l’arroganza di chi NON vuole essere giudicato, sappiamo tutti che quando ci si espone bisogna accettare anche le critiche (che diciamolo, anche attraverso la rete, sono state espresse NEGATIVAMENTE soprattutto da molte persone che degli schieramenti locali politici non conoscono nulla).

Noi dovremmo rappresentare con la nostra città patrimonio UNESCO un luogo universalmente bello. Sarà anche pubblicità, ma è comunque negativa.

SUL TEMA DEL FARE diciamo chiaramente una cosa:

noi siamo gente perbene e non accettiamo distinzioni pericolose che si vogliono fare ad Urbino tra persone brave ed altre cattive.

Gli urbinati sono più intelligenti di chi fa queste dichiarazioni e sanno esprimere un senso di unità che è perfino maggiore per fortuna di chi governa. E lo si vede soprattutto nel fare: lo si vede nelle contrade della festa dell’aquilone, negli arcieri, nelle pro loco, nelle tante associazioni. Ci sono persone che politicamente la pensano in maniera anche diversa ma che lavorano insieme. Qualche dichiarazione populista anti-partiti (fatta da chi cerca poi di nuovo i Partiti per essere magari candidata in futuro…) è alquanto singolare.

Nessuno mette in discussione che FARE sia sbagliato, anzi, soprattutto è ovvio che chi ha lavorato è bravo è non deve essere giudicato, va rispettato.

Il giudizio su chi amministra e COME amministra si può esprimere. Crespini è assessore da 6 anni, praticamente c’è sempre stata lei a gestire il turismo in questi ultimi anni. Se le cose sono migliorate chiedetelo agli operatori del settore, commercianti e albergatori.

Si possono anche rattoppare le buche, ma qual è il progetto di rilancio della città?

Quando si dice noi siamo quelli che facciamo, l’AZIONE, l’AGIRE, al contrario dei Partiti che non fanno si deve sapere che ad Urbino gran parte delle persone che fanno sono persone impegnate anche nei Partiti, ed è triste e pericoloso voler dividere la città in cittadini bravi e altri cattivi, solo perchè impegnati politicamente. Sono cose che ricordano altri tempi grigi della nostra storia. Noi invece diciamo che occorre rispettare tutti, sia chi si impegna nei partiti, che chi si impegna nelle associazioni, nelle pro loco, nelle contrade, in tutte quelle espressioni di impegno che una persona sceglie nella propria vita in base al proprio libero pensiero.

Su maggioranza e sviluppi futuri (date da un episodio come quest’ultimo che superficialmente possiamo definire di superficiale interesse pubblico) non vogliamo fare previsioni. Ma chiediamo in generale più attenzione e cura per il NOSTRO prezioso centro storico e meno utilizzo funzionale solo per dimostrare di esserci ad ogni costo.

Segreteria PD Urbino

Gruppo Consiliare PD Urbino

Circoli del PD Urbino



Gallery

  • IMG-20151220-WA0004