Scaramucci incontra Paola Giorgi, Assessore della Regione Marche

Scaramucci incontra Paola Giorgi, Assessore della Regione Marche

URBINO. “Un incontro cordiale in cui abbiamo discusso di molti temi prioritari cari ai marchigiani – afferma Scaramucci, Coordinatore dei giovani amministratori di ANCI Marche, consigliere comunale ad Urbino -  a margine dell’incontro tenuto nei giorni scorsi con l’Assessore della Regione Marche Paola Giorgi, che oltre alla delega per le politiche per i giovani, si occupa anche di politiche europee nella Giunta Spacca.Progetti di formazione per giovani amministratori, confronto sulla prossima Giornata dei Giovani delle Marche, un approfondimento sui fondi europei e progetti legati alla diffusione della banda larga, questi alcuni dei temi più importanti di cui si è parlato. 

“In questo momento una delle priorità per costruire una nuova classe dirigente è la preparazione e la formazione e come ANCI Giovani abbiamo già promosso momenti fomativi in Italia ed in Europa e vogliamo completare il nostro mandato (scadrà nel 2014 con le elezioni amministrative) avendo offerto ai giovani amministratori delle Marche delle concrete opportunità per prepararsi alle sfide decisive che dovranno affrontare nella loro quotidianità.”

“E sui fondi europei va cambiato il modo di pensare – ribadisce Scaramucci – non si può solo aspettare ma occorre essere proattivi, dobbiamo essere più bravi a progettare perché le risorse europee ci sono e siamo alla vigilia della nuova programmazione europea 2014-2020, per cui i Comuni non possono perdere quest’occasione. Oltre questo ci sono anche opportunità di fondi diretti, ed occorre essere preparati, e lavorare con partner italiani e stranieri. Il confronto con la Regione Marche è avviato e l’Assessore ha rassicurato che ci saranno diversi momenti di confronto utili ad una programmazione condivisa.
Sulla banda larga Scaramucci ha segnalato la necessità di una maggiore informazione sul territorio e l’Assessore ha confermato che partirà un progetto di comunicazione sul progetto della banda larga a livello regionale.
Non poteva mancare un passaggio su Urbino, dove Scaramucci è consigliere comunale. “La città ducale si è candidataCapitale europea della cultura 2019, progetto sul quale la Regione Marche crede molto, e che può essere un volano di sviluppo del turismo per tutto il territorio regionale. Il rapporto tra Urbino e la Regione Marche sulla programmazione europea dovrà essere sempre più sinergico, partendo dal progetto di Urbino capitale europea della Cultura e guardando anche oltre. Dovremo saper valorizzare le tante risorse di cui dispone Urbino attraverso una progettazione partecipata a tutti gli attori e le competenze che ci sono nel nostro territorio”.

Federico Scaramucci, Coordinatore ANCI giovani amministratori Marche