Scaramucci: dal 1 aprile è possibile chiedere una proposta legislativa a livello europeo

Scaramucci: dal 1 aprile è possibile chiedere una proposta legislativa a livello europeo

“È un grande giorno per la democrazia partecipativa”, ha spiegato il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz a proposito dell’iniziativa dei cittadini, in vigore a partire dal 1 aprile 2012.
E’ stato presentato questo nuovo strumento, voluto in seguito al Trattato di Lisbona, durante una conferenza stampa con il commissario Maroš Šefčovič e il ministro danese Nicolaï Wammen.
Un milione di cittadini potranno richiedere alla commissione una proposta legislativa a livello europeo. “Conosco dei casi in cui delle firme hanno cambiato radicalmente l’orientamento della politica” ha spiegato Martin Schulz ai giornalisti. “L’iniziativa dei cittadini è qualcosa di meraviglioso.
I cittadini possono manifestare le proprie preoccupazioni al centro del processo
politico” ha aggiunto. Nonostante ciò, ha indicato che “non bisogna farsi delle speranze irreali”. Rispondendo ad una domanda di un giornalista sull’intervento organizzato con le lobby, il Presidente ha sottolineato che il processo deve essere trasparente.

Il diritto d’iniziativa dei cittadini europei consente ad un milione di cittadini europei di prendere direttamente parte all’elaborazione delle politiche dell’UE, invitando la Commissione europea a presentare una proposta legislativa.

Dal 1° aprile 2012 i cittadini dell’UE disporranno di uno strumento del tutto nuovo che consentirà loro di contribuire a plasmare la politica dell’Unione. Istituita dal trattato di Lisbona, l’iniziativa dei cittadini permetterà a un milione di cittadini di almeno un quarto degli Stati membri dell’UE di chiedere alla Commissione europea di proporre una normativa in uno dei settori di sua competenza. Gli organizzatori di un’iniziativa dei cittadini – formanti un comitato dei cittadini composto da almeno sette cittadini dell’UE residenti in almeno sette diversi Stati membri – avranno un anno di tempo per raccogliere il necessario sostegno. Le firme dovranno essere autenticate dalle autorità competenti di ciascuno Stato membro. Gli organizzatori di importanti iniziative parteciperanno all’incontro organizzato dal Parlamento europeo. La Commissione avrà tre mesi per esaminare l’inziativa e decidere come intervenire.

info:  http://ec.europa.eu/citizens-initiative/public/welcome?lg=it



Gallery

  • sticker_it


Download