Newsletter n. 7/23 ottobre 2012

Newsletter n. 7/23 ottobre 2012

Ciao a tutti!
questa è la mia nuova newsletter.
Ricordo anche che se qualcuno volesse iscriversi alla Newsletter lo potrà fare  QUI.
Grazie dell’attenzione!!Le regole della Newsletter sono semplici: chi l’avesse ricevuta e non fosse interessato può cancellarsi,
semplicemente cliccando in fondo alla newsletter il link indicato.

DENTRO LE MURA

Riordino delle Province

Su questo tema c’è stata una discussione che non ha appassionato molto i cittadini…forse è stato più un tema per addetti ai lavori…Ad ogni modo abbiamo un pò perso un’occasione di riforma vera, e ieri è stata votata la deliberazione di riordino delle province che prevede quattro Province sul territorio marchigiano con 19 voti a favore, diciassette i pareri contrari, un’astensione.
In breve spiego: il Governo Monti ha proposto con Decreto la soppressione delle province, poi successivamente la legge che ha convertito il Decreto ha stabilito che ci dovesse essere un riordino sulla base di alcuni specifici criteri.
Questi criteri prevedevano che nelle Marche le province potessero essere al massimo tre (Pesaro-Urbino; Ancona; Piceno (Ascoli, Fermo, Macerata).
Le Province, inoltre, saranno ente di secondo livello, nel senso che non voteremo più per le province
Il Consiglio delle autonomie locali (CAL), ha però proposto un riordino a 4 province, da una parte per tenere equilibrato il territorio, ma dal’altra andando tuttavia contro l’assetto già previsto con legge statale (legge 135/2012 sulla spending review), che cmq ne aveva previste tre; in tal modo si è persa un’occasione di innovare, e si è fatta una proposta conservatrice, che però è stata votata dall’Assemblea Legislativa delle Marche.
Ora si aspetta la decisione del Governo, che potrebbe seguire questo orientamento, così come potrebbe non seguirlo.
E’ necessario in futuo avere più coraggio di fare le scelte, perchè non è più tempo di mediazioni, i cittadini vogliono vedere le riforme, e le vogliono vedere presto.

Raccolta differenziata Porta a Porta

Ho presentato insieme ad alcuni colleghi consiglieri una mozione, che potete leggere QUI.
Chiediamo di implementare il livello di raccolta differenziata, puntando al raggiungimento del traguardo dei “Rifiuti Zero” entro il 2020 e stabilendo l’obiettivo del raggiungimento per il 2012 del 50% di raccolta differenziata e per il 2013 il 60%.
Chiediamo anche di valutare l’estensione a tutte le principali e più popolose frazioni del territorio comunale della modalità di raccolta “Porta a Porta” dei rifiuti urbani ed assimilati e di istituire entro il 2013 il sistema della tariffa puntuale,il che significa per esempio che mentre oggi se ci sono 2 famiglie che hanno una casa di 100 mq ed una consuma 2 sacchetti di rifiuti al giorno, e l’altra uno, cmq devono pagare la stessa tariffa perchè varia in base ai metri quadri ed il sistema tariffario non è basato sull’effettiva quantità di rifiuti prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche.

Università e ordine pubblico
Ho sempre pensato che agli studenti andasse offerta un’alternativa e che agli studenti andasse inoltre concessa la cittadinanza studentesca,così come qualsiasi cittadino. Ero e sono a favore anche del consigliere comunale aggiunto nominato dagli studenti, con funzioni consultive, sarebbe un messaggio di rispetto ed attenzione nei loro confronti. Essi devono sentirsi partecipi della vita della comunità della città di Urbino, non solo oggetto dello sfruttamento per gli affitti. Vanno coinvolti molto di più, c’è un potenziale enorme negli studenti e vanno coinvolti e non solo utilizzati come fonte di reddito…invece ogni anno che arriva assistiamo ad una campagna di denigrazione nei confronti degli studenti, come se tutti dovessero scontare le colpe di 4 giovani incivili che sicuramente ci sono anche ad Urbino. NON CI STO…e per questo chiederò a gran voce di organizzarsi, di prendere iniziativa, prevedere nella nostra città più iniziative che possano distogliere l’attenzione che ora verte sull’alcool, non essendoci nessuna proposta serale interessante.


FUORI DALLE MURA

LE PRIMARIE

Come molti sanno mi sono apertamente schierato dalla parte di Matteo Renzi e della nuova proposta che sta portando in giro proprio in questi giorni in tutta l’Italia…con l’ormai noto camper…
QUI trovate i motivi per cui sto apertamente con Renzi e lo sosterrò alle prossime primarie del centro-sinistra che si terranno il 25 novembre (1° turno) ed il 2 dicembre (eventuale 2° turno).
Sono un sostenitore di questa nuova politica da molto tempo, infatti QUI trovate un mio articolo di qualche tempo fa, in cui già sostenevo Renzi ben prima che si proponesse come candidato alle primarie.
QUI trovate una mia intervista sul Resto del Carlino su Renzi e QUI sul Corriere Adriatico sul tema dell’innovazione in politica. E’ arrivato il momento in cui non ci possiamo tirare indietro, chi ha più energia da spendere lo faccia ADESSO! Per chi vuole dare una mano o aderire ai Comitati per Renzi etc. può contattarmi a info@scaraweb.it

QUI trovate alcune video della campagna per le primarie in giro per l’Italia.
QUI trovate un pò di idee su cui si sta dibattendo e sul sito matteorenzi.it tutte le info….presto Matteo Renzi verrà anche nella nostra provincia…vi aggiornerò in merito.
QUI le regole delle primarie (la cosa importante è questa: “Per essere ammessi al voto occorre esibire al seggio un documento di identità, la tessera elettorale e il Certificato di elettore della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune”).

NB: POSSONO VOTARE ANCHE STUDENTI FUORI SEDE PREVIA REGISTRAZIONE. Presto on line le regole.

EXTRA
Felix Baumgartner supera la velocità del suono
1342 chilometri all’ora, 1.24 volte la velocità del suono. Basta questo numero, diffuso dal team di Red Bull Stratos, per farci ancora una volta stupire dell’incredibile, lo ripetiamo perché è proprio così, impresa di Felix Baumgartner. È salito a 39.045 metri con la sua speciale capsula, 1315 chili, piccola e ipertecnologica, attaccato ad un pallone stratosferico enorme, riempito di Elio e sottilissimo: 3 millimetri di spessore.
Oltre 2 ore di ascesa, seguita da appassionati di tutto il mondo: 50 paesi collegati con 40 televisioni, 7.4 milioni di clic via Youtube, record assoluto per una diretta che è stata commentata alla grande via twitter anche da astronauti al momento coi “piedi per terra” . Mano a mano che saliva con la sua capsula, l’ansia e la paura si diffondevano in rete e quando si è sporto dalla capsula, mentre la telecamera riprendeva la Terra 40 chilometri più sotto, è stato il vero momento magico, 20 e 18 in Italia.
Un passo e via nel vuoto, per un salto di 9 minuti, di cui ben 4 in caduta libera, superando quasi subito il muro del suono, come esattamente 65 anni prima, stesso giorno e stesso mese, aveva fatto il primo aereo, un XS 1 Bell sviluppato per questo. Potenza delle coincidenze. Pressione ai minimi nella stratosfera, 2% di quella al suolo e vento molto leggero, l’ideale per l’impresa già rimandata per le condizioni meteo.
QUI il video
Queste cose ci devono fare pensare su quanto siamo piccoli…e su quanto dobbiamo voler bene alla natura…sperando non si arrabi…!

Stasera ho visto a “Sfide” su Rai Tre la storia di Walter Bonatti, un grande alpinista di qualche decennio fa…un uomo che con forza e determinazione ha vinto tante sfide durante la sua carriera diventando un modello da seguire per generazioni di alpinisti e sognatori…sono rimasto molto colpito dalla tenacia di quest’uomo, un italiano vero, di quelli che non ti dimentichi…non lo conoscevo, ma ora posso dire che anche lui, tra gli italiani che ci hanno dato l’esempio, mi da la forza di pensare che il nostro è un grande paese, e che merita davvero di essere governato da persone migliori, che abbiano l’etica nelle corde, già quello basterebbe.

un caro saluto.

Scara