La sfida parlamentare resetta tutto! Avanti persone capaci con un vero contatto col territorio

La sfida parlamentare resetta tutto! Avanti persone capaci con un vero contatto col territorio

COMUNICATO STAMPA sulle Primarie dei Parlamentari PDI parlamentari uscenti si ricordano solo a ridosso delle elezioni di Urbino e Montefeltro: basta opportunismi della vecchia politica”
Non si usino dati sensibili, strutture e risorse organizzative del partito per candidature di una parte”

I comitati nati nella nostra provincia per sostenere Matteo Renzi alle primarie hanno assolto appieno al loro compito. In questa provincia questi comitati di cittadini hanno consentito che la proposta di Matteo Renzi vincesse fra il popolo di centrosinistra e i cittadini delusi dalla politica burocratica. Il grande risultato e la ventata di bella politica che Renzi ha portato anche qui, ci ha convinto a non mollare. I comitati di Renzi rimarranno attivi per l’incontro, il confronto e il dibattito, ma non diventeranno truppe cammellate per i candidati alle parlamentari Pd. Ciascun elettore di Renzi potrà così scegliere liberamente quale fra i candidati alle primarie parlamentari rispecchierà meglio le idee e le prospettive per cui si è battuto ed emozionato.

Allo stesso modo pensiamo che i dirigenti del partito democratico che si candideranno alle primarie dei parlamentari non debbano usare dati sensibili, strutture e risorse organizzative del partito per promuovere candidature che ad oggi sarebbero solamente a vantaggio di una parte. Questa pericolosa eventualità sarebbe un vulnus che difficilmente potrà poi essere sanato. Solo con l’anno nuovo, a primarie terminate e candidati individuati, il Pd potrà spendere le risorse di tutti per sostenere la battaglia contro le destre e il populismo.

Per quanto riguarda l’entroterra, e la paura che Urbino non sia rappresentato da candidature radicate nella costa, credo che la preoccupazione sia sicuramente legittima e degna di nota. Penso però che le donne e gli uomini che offrono per la prima volta la propria candidatura al parlamento sapranno rappresentare con attenzione anche quella parte del territorio.
I parlamentari uscenti si ricordano solo a ridosso delle elezioni di Urbino e Montefeltro: basta opportunismi della vecchia politica
. Sono proprio queste strumentalizzazioni che hanno allontanato dalla politica molti dei miei concittadini.

Sosterrò col mio voto e la mia energia la donna e l’uomo che sapranno interpretare il nuovo stile di politica del Sindaco di Firenze. La sfida parlamentare resetta tutto, servono persone capaci con un contatto vero col territorio”

Federico Scaramucci
consigliere comunale di Urbino