Con MATTEO RENZI, per vincere il festival delle idee e del futuro, non il premio della critica

Con MATTEO RENZI, per vincere il festival delle idee e del futuro, non il premio della critica

BALLOTTAGGIO PRIMARIE CENTROSINISTRA
SCARICA QUI LE INFO. 
IL 2 DICEMBRE VAI A VOTARE !
Vogliamo vincere il festival delle idee e del futuro, non il premio della critica
Domenica 2 dicembre è il giorno in cui la meravigliosa speranza di cambiamento si concretizzerà, travolgendo resistenze corporative e i vecchi schemi della politica novecentesca. La vittoria di Matteo Renzi è possibile se ciascuno di noi farà ancora la propria parte. La vittoria della speranza rappresentata da Matteo Renzi avverrà solo se tutti noi torneremo a votare, portando con noi, al seggio, un amico che al primo turno ha creduto nella proposta di un altro candidato.
Infatti, chi non credeva che saremmo potuti arrivare sin qui, scegliendo di affidare il proprio voto ad una opzione profumata di passato, ora può cambiare.
Alcuni (piccoli) “potenti” locali, anche nella nostra provincia, hanno dichiarato che la sconfitta di Bersani al primo turno è avvenuta perché i (forti) comitati di Renzi sul territorio sarebbero stati sottovalutati dalla gioiosa macchina da guerra bersaniana.
Non è un caso che ha fare una lettura così semplicistica del responso del voto, siano stati solo quei dirigenti che, non per anzianità anagrafica ma per mentalità e ideologia della conservazione, bloccano da anni ogni rinnovamento più del pensiero che delle persone.
Ringraziamo per i “complimenti” questi vecchi dirigenti, persino loro hanno osservato quale pacifica e colorata rivoluzione ha investito la provincia di Pesaro-Urbino. Crediamo però che se una vera sottovalutazione c’è stata, non è certo quella della capacità organizzativa dei nostri comitati, che fin dai primi giorni di campagna hanno dimostrato entusiasmo e capacità, riuscendo persino a far sostare ad Urbino il camper di Matteo, accolto da noi con un entusiasmo degno delle più grandi città italiane.
La vera sottovalutazione di questi ex-potenti è stata, invece, quella di pensare che i cittadini, i militanti, gli elettori debbano ricevere indicazioni da leader e leaderini locali per sapere cosa sia meglio per loro, per la propria comunità e per il proprio territorio.
Bene, i cittadini e gli elettori del centrosinistra di questa provincia ora sanno bene  che il successo di un’alternativa che profuma di futuro, anche nella provincia di Pesaro-Urbino, è Adesso! CON MATTEO RENZI, il cambiamento non è mai stato così vicino.InformazioniQUANDO SI VOTA
Si vota domenica 2 dicembre 2012 dalle 8 alle 20.
DOVE SI VOTA
Si vota negli stessi seggi di domenica 25 novembre.
Se non trovi il tuo seggio, chiama l’800 800 555.CHI PUÒ VOTARE
Sono ammessi al voto tutti quelli che hanno votato il 25 novembre e NON BISOGNA RIPAGARE 2 euro.PER CHI NON HA VOTATO?
Chi non ha potuto votare può farlo nei giorni 29 e 30 novembre 2012 presso le sedi dei Coordinamenti Provinciali, dichiarando di essersi trovato nell’impossibilità di registrarsi nei termini previsti, anche per motivi personali.
Nella Provincia di Pesaro e Urbino la sede è in Via Mastrogiorgio a Pesaro
tel. 07213841
email: pesarourbino@primarieitaliabenecomune.it  
CHI NON HA IL CERTIFICATO
Chi ha smarrito il Certificato di voto, ma risulta comunque iscritto nell’Albo degli elettori, può richiederne un duplicato al seggio.
Chi non ha completato la pre-registrazione on line entro le 20.00 del 25 novembre e quindi non ha votato pur essendosi pre-registrato on line, può farlo direttamente al seggio domenica 2 dicembre portando con sé la stampa della pre-registrazione, un documento d’identità, la tessera elettorale e almeno 2 euro. Chi non ha salvato o stampato la ricevuta dopo la pre-registrazione on line, può completare la procedura di registrazione presso le sedi dei Coordinamenti Provinciali.
VOTO FUORI SEDE
Chi ha votato al primo turno come fuori sede, ma intende votare nel proprio seggio di residenza al secondo turno, può farne richiesta al Coordinamento Provinciale della sede in cui intende votare.
Chi al secondo turno ha intenzione di esprimere il proprio voto in una Regione diversa da quella di residenza, può farne richiesta al Coordinamento Provinciale della sede in cui intende votare.
COSA PORTARE AL SEGGIO
Certificato di elettore, documento d’identità, tessera elettorale.