ACTA, che cos’è? e perchè è stato bocciato

ACTA, che cos’è? e perchè è stato bocciato

Il Parlamento europeo ha giocato un ruolo cruciale nella storia dell’accordo commerciale anti-contraffazione (ACTA). Controverso fin dalle prime negoziazioni, l’accordo è stato rifiutato dal Parlamento europeo il 4 luglio 2012 da 478 deputati, 39 a favore e 165 astenuti. L’accordo dunque non entrerà in vigore all’interno dell’Unione europea.

L’ accordo prevede il rinforzamento della protezione dei diritti della proprietà intellettuale a livello internazionale. Molti paesi sviluppati temono che la contraffazione e la pirateria informatica possano indebolire le loro economie. Chi si oppone a ACTA sostiene che l’accordo favorirebbe gli interessi delle multinazionali. A spese del cittadino.

La Commissione europea ha richiesto l’intervento della Corte di giustizia dell’Unione europea in maggio richiedendo al Parlamento di aspettare la sentenza prima di passare al voto. Cinque commissioni parlamentari si erano già espresse contro ACTA e una petizione da parte dei cittadini ha raccolto 3 milioni di firme.

Approfondimenti qui.